Accedi

Conferenza stampa Stagione 2013-2014

Si apre venerdì 29 novembre la stagione teatrale organizzata dalla compagnia Andromeda al Teatro Bertagnolio di Chiaverano. Otto spettacoli, fino a giugno, con cinque produzioni e tre lavori ospiti, nella cornice di un’affascinante storia culturale del nostro territorio.

Il Bertagnolio, recentemente restituito al pubblico e agli artisti dopo decenni di chiusura, vanta infatti una storia romanzesca: è stato costruito nel 1897 grazie all’impegno del maestro Bonaventura Bertagnolio, che allora dirigeva la filarmonica del paese.
Mica un teatro “di lusso”, no: un salone rettangolare con una balconata sul fondo (la galleria), un po’ di panche (la platea) e il palcoscenico. Dieci anni dopo, il “progresso” spinse i chiaveranesi ad acquistare una “lanterna magica” (ossia un proiettore cinematografico). Ma l’esperimento non sortì gli effetti sperati e il macchinario, considerato inutile o poco più, fu ceduto all’eporediese Giuseppe Boaro che, grazie a quell’affare, divenne uno dei pionieri del cinema in Italia.
Ma le avventure non erano finite: nel 1920 si decise di allestire una galleria vera e propria, recuperando la putrella di un teatro demolito a Valle Mosso, nel Biellese. Tutto bene, salvo il fatto che la struttura era troppo grande per le vie del paese, così, per permetterle di raggiungere la sua meta, fu necessario il sacrificio di diverse vigne che si trovavano a bordo strada. Seguirono diversi decenni di gloria, fino alla chiusura – per ragioni di sicurezza – negli anni Settanta. La compagnia Andromeda non poteva certo restare insensibile al fascino di questo teatro e delle storie che i suoi muri raccontano.
Ecco così nascere questo binomio che poromette bene. Il debutto venerdì 29 e sabato 30 novembre con la commedia musicale (con band dal vivo) “Senz’arte né parte”, uno dei recenti lavori della compagnia Andromeda. L’ingresso è libero, a entrambe le serate, fino a esaurimento dei posti disponibili. Per questo è consigliata la prenotazione.
Il primo spettacolo ospite è “Se il re mi regalasse…”, in cartellone per il 7 dicembre: un viaggio tra le storie di Molière, scritto da Fabio Pasciuta, che ne è anche interprete, assieme a Tommaso Rotella (Ingresso 10 euro). Sempre a dicembre, venerdì 13 e sabato 14, “Rock ‘n Roll diner”, lo spettacolo che ha debuttato a settembre in Borghetto, in occasione della serata organizzata (nell’ambito della festa rionale) a favore dell’hospice Casainsieme.
Anche in questo caso musica live. Un musical che fa sorridere e riflettere (Ingresso 10 euro). Febbraio: Carnevale si avvicina e Andromeda rispolvera, dal suo repertorio, lo spettacolo realizzato a Ivrea in occasione dell’edizione 2013 della manifestazione. “Mugnaia… al centro di un sogno” verrà proposto per tre serate: il 14, 15 e 16 febbraio (Ingresso 10 euro).
La primavera si aprirà, il 21 marzo, con un altro spettacolo ospite, un vero classico del teatro dialettale: “Carlin Cerutti, sarto per tutti”, portato in scena dalla compagnia Azeta (Ingresso 8 euro). La settimana successiva, il 28 marzo, la compagnia Mo Mo presenterà Tuticredi, scritto e diretto da Francesca Morari (Ingresso 8 euro).
Due produzioni, infine, per chiudere il cartellone: la prima sarà, l’11, 12 e 13 aprile, “Kiss me – Storia di un bacio non dato”, che vede in scena, oltre alla compagnia Andromeda, anche l’Accademia di Danza e Spettacolo di Ivrea (ingresso 10 euro). Gran finale con uno spettacolo al debutto sul palcoscenico: “Una fiaba… da incubo” (20, 21 e 22 giugno): un musical ancora una volta con le musiche dal vivo, vera peculiarità delle produzioni di Andromeda (ingresso 10 euro).
La stagione è una scommessa che Lucia Rossetti, anima di Andromeda (con Matteo Chiantore e Fiorella Pacetti) accetta con il solito entusiasmo: «Una sfida che affrontiamo basandoci su quelle che sono, fin dal 2000, le nostre caratteristiche: individuare le risorse che il territorio ci offre, scoprire e far crescere i giovani talenti e proporre “contenuti”, senza rinunciare alle emozioni e al dovertimento».
La stagione è realizzata con il contributo del Comune di Chiaverano; le prevendite si effettuano a Ivrea, alla Galleria del libro di via Palestro (tel. 0125.64 12 12) e a Chiaverano, presso il negozio di alimentari “La Censa” (tel. 0125.54 813).

Devi effettuare il login per inviare commenti

Andromeda
Compagnia d'Arte e Spettacolo

Accedi oppure Registrati

INFORMATIVA: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per ulteriori infomazioni sui cookie utilizzati in questo sito guarda la nostra privacy policy.

  Accetto l’utilizzo dei cookie su questo sito.
EU Cookie Directive